Ita | Eng
lente

MIFF Awards 2016 – L’ultima orazione

Gustav Baldassini, regista e sceneggiatore de “L’ultima orazione”, vince il premio per il Miglior cortometraggio italiano ai Milano International Film Festival Awards 2016. Al centro della trama, l’idea di un’agenzia di pompe funebri per un nuovo e rivoluzionario servizio: alterare e migliorare quanto più possibile il ricordo che la persona scomparsa lascia di sé. Giorgio Priscoli, titolare dell’agenzia, trasforma, con l’aiuto dei suoi collaboratori, vite normali di uomini e donne ordinari in esistenze brillanti o perfino avventurose. La manipolazione della memoria e il ricordo diventano il nodo centrale. Niente è definitivo, nemmeno la morte: nell’atto finale del funerale, durante lo spettacolo di chiusura della vita, viene recitata l’ultima orazione e chi muore ha la possibilità di rinascere nel modo che preferisce, fino a diventare spia, filantropo o eroe.

 

@LaviniaRaineri

@televisionet_tv


Pin It