Ita | Eng
lente

WALL IN ART – Muri d’arte nella Valle dei Segni

La street art si confronta con una delle aree che, in Europa, conserva le più antiche tracce di comunicazione visuale da parte dell’uomo: la Valle Camonica, primo sito in Italia a ottenere il riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell’Umanità da parte dell’UNESCO per il suo patrimonio, unico al mondo, di oltre 250mila incisioni rupestri, realizzate a partire dall’VIII millennio avanti Cristo. Dal 14 al 29 settembre 2016 tre luoghi simbolo del territorio camuno (Vezza d’Oglio, Monno e Paspardo) hanno accolto l’intervento  di tre tra i più apprezzati street artists della scena internazionale: Ozmo, Gaia e 2501 che sono stati i protagonisti di “WALL IN ART. Muri d’arte nella Valle dei Segni”, manifestazione giunta alla seconda edizione con la direzione artistica di OZMO e il coordinamento di Sergio Cotti Piccinelli e Simona Nava. Ai microfoni lo street artist 2501.


Pin It
latest video