Ita | Eng
lente

Remo Anzovino – Professione: viaggiatore immobile

Dopo il tutto esaurito del 2010, il compositore e pianista Remo Anzovino torna a Milano per presentare “Viaggiatore Immobile”, un nuovo album denso di emozioni pure e impreziosito dalla straordinaria copertina di Oliviero Toscani. Abbiamo incontrato l’artista nell’intimità del Zog, a Milano, per scoprire indagare le ispirazioni che sono dietro ai brani di “Viaggiatore Immobile”, capolavoro di immaginazione e comunicazione, screziato di vita, amore, memoria e fortemente radicato nel nostro tempo. L’album è composto da musiche brevi, con melodie semplici e immediate, e si conclude sulle note di “9 ottobre 1963 (suite for Vajont)”, una composizione dalla potente forza espressiva ed emotiva.


Pin It
latest video