Ita | Eng
lente

100mila file pedopornografici nel pc di Wesolowski

Si aggrava la situazione dell’ex nunzio apostolico arrestato in Vaticano
Si aggrava la situazione di monsignor Wesolowski, l’arcivescovo polacco agli arresti domiciliari in Vaticano per pedofilia. L’ex nunzio apostolico di Santo Domingo aveva un archivio segreto nel suo computer: all’interno oltre 100mila foto e video con minori. Il sospetto è che il prelato possa far parte di una rete internazionale di pedofili. Appare sempre più determinata, intanto, l’azione di Papa Francesco contro la pedofilia all’interno della Chiesa. Rimosso anche monsignor Rogelio Ricardo Livieres Plano, vescovo di Ciudad del Este, in Paraguay: l’accusa nei suoi confronti è quella di aver coperto abusi sessuali commessi da preti pedofili nella sua diocesi.


Pin It
latest video