Ita | Eng
lente

Addio a Faletti: il noir contro le paure

Una delle ultime interviste dell’artista e scrittore piemontese, morto a 63 anni

Avevamo imparato a conoscerlo come cabarettista attraverso l’evasione anni ’80 di Drive In, ci aveva già  stupito presentandosi sul palco di Sanremo, nel 1994, arrivando secondo con “Signor tenente“. La svolta più inaspettata fu però quella letteraria: era il 2002 quando Faletti invase le librerie con “Io uccido“, un thriller-hard boiled che sembrava uscito da una penna anglo-americana. Da allora non mollò più la scrittura, sperimendando anche il genere noir che, come ci raccontò per l’uscita di “Tre atti e due tempi“, usò anche per esorcizzare le sue paure…


Pin It
latest video