Ita | Eng
lente

Anonymous attacca gli account Isis

Anonymous all’attacco in rete contro i jihadisti dell’Isis, continuando così la battaglia iniziata dopo la strage nella redazione parigina del settimanale Charlie Hebdo. Il gruppo di hacker ha “spento” centinaia di account Twitter e Facebook di presunti appartenenti allo Stato Islamico e pubblicato indirizzi web della galassia jihadista. “Sarete trattati come un virus, e noi siamo la cura”, recita il video pubblicato venerdì scorso. “Siamo musulmani, cristiani, ebrei. I terroristi che si definiscono Stato islamico non sono musulmani”, specificano gli hacker che poi minacciano nuove azioni: “Vi daremo la caccia, spegneremo i vostri siti, account, email e riveleremo chi siete”, avverte il collettivo.


Pin It
latest video