Ita | Eng
lente

Droga, sequestrati 2 milioni al capo ultras della Lazio

Fabrizio Piscitelli é in carcere per traffico internazionale di stupefacenti

Nuovi guai per il capo ultras della Lazio, Fabrizio Piscitelli. Il comando provinciale di Roma ha sequestrato immobili, autovetture, azioni societarie e rapporti finanziari per un valore complessivo di oltre 2 milioni e 300 mila euro riconducibili a Piscitelli, noto anche come “Diabolik” nel mondo della tifoseria laziale. L’uomo si trova attualmente in carcere a Rebibbia dopo l’arresto del 24 settembre scorso con l’accusa di  traffico di stupefacenti. Il sequestro dei beni si aggiunge, peraltro, alla misura di Daspo sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per tre anni, con obbligo di soggiorno del comune di residenza di Piscitelli.


Pin It
latest video