Ita | Eng
lente

Ebola, anche Sudafrica chiude frontiere

Allarme in Congo per febbre emorragica non determinata

Anche il Sudafrica chiude le frontiere per chi proviene da Guinea, Liberia e Sierra Leone, i tre Paesi più colpiti dall’epidemia di Ebola. Il divieto – annunciato dal Ministero della Salute di Pretoria – non interessa i cittadini sudafricani che saranno comunque sottoposti ad accurate visite mediche. La preoccupazione per l’espandersi del virus cresce: in Congo, dove Ebola fu scoperto, dall’11 agosto tredici persone sono morte per una febbre emorragica “di origine non determinata”. Buone notizie invece dagli Stati Uniti: guariti e dimessi dall’ospedale di Atlanta il medico e l’infermiera americani contagiati all’inizio di agosto in Liberia. I due sono stati curati con un siero sperimentale, mai usato prima sull’uomo.


Pin It
latest video