Ita | Eng
lente

Fecondazione assistita: nuova denuncia al Pertini

Una donna avrebbe scoperto che il dna del figlio che aspetta non è compatibile con il suo.

 

Ci sarebbe un nuovo caso di scambio di embrioni all’ospedale Pertini di Roma. Una coppia che si è sottoposta a fecondazione assistita avrebbe scoperto e denunciato che il Dna del feto che la donna porta in grembo non è compatibile con il suo, nè con quello del marito. Sarebbe stata un’amniocentesi a cui la 43enne si sarebbe sottoposta a maggio a rivelare che l’embrione non era geneticamente compatibile con la coppia. L’uomo e la donna hanno chiesto un milione di euro di risarcimento. Solo pochi mesi fa una donna aveva scoperto che i gemelli che aspettava erano fecondati da un’altra coppia, sempre nello stesso ospedale. Il Pertini in una nota fa sapere che non c’è stato nessuno scambio di embrioni


Pin It
latest video