Ita | Eng
lente

Ignazio Marino “Pago le spese e restituisco la carta”

Così il sindaco di Roma sulle polemiche per le spese di rappresentanza

Ignazio Marino restituirà le spese di rappresentanza sostenute con la carta di credito del Comune di Roma, circa 20 mila euro e rinuncerà alla stessa carta di credito. Lo ha fatto sapere lo stesso sindaco ieri sera con una nota al termine di una giornata passata sotto il tiro delle accuse, con Beppe Grillo che su Twitter ha rilanciato la richiesta di dimissioni. “Ho speso meno di 20mila euro nell’interesse della città, li regalo di tasca mia a Roma” le parole di Marino, che ha spiegato di non avere alcuna intenzione di lasciare l’incarico. La procura aveva già fatto sapere che saranno acquisiti tutti gli atti relativi alla carta di credito intestata al sindaco. Si vuole capire quanto siano fondati gli esposti di Fratelli d’Italia e Movimento 5 stelle.


Pin It