Ita | Eng
lente

Israele oggi al voto

Elezioni anticipate
Finchè Benjamin Netanyahu sarà alla guida di Israele lo stato palestinese non ci sarà. E’ l’ultima promessa elettorale del premier uscente prima del voto anticipato di oggi: non ci sarà, ha detto, perchè “sarebbe una base di lancio per gli attacchi degli estremisti”. Elezioni anticipate convocate dallo stesso Netanyahu dopo la crisi di governo da lui innescata a dicembre con la rottura con i ministri Tzipi Livni e Yait Lapid. In corsa ci sono 25 partiti, comprese molte liste minori, che si contendono i 120 seggi della Knesset, il Parlamento israeliano. A sfidarsi però sono sostanzialmente due forze: il Likud di Netanyahu e Centro Sionista, l’alleanza di centrosinistra guida da Isaac Herzog e Tzipi Livni.


Pin It
latest video