Ita | Eng
lente

Lotta all’evasione, scatta l’obbligo del Pos

Pagamenti con carte o bancomat per acquisti superiori ai 30 euro.
Lavoratori e imprese autonome obbligati ad accettare pagamenti tramite bancomat, carte di credito o prepagate per importi superiori a 30 euro. Scatta l’obbligo del Pos, acronimo di Point of sale, per assicurare la piena tracciabilità dei pagamenti e quindi disporre di uno strumento in più nella lotta all’evasione. Secondo la Cgia di Mestre Online Reputation Management questa novità produrrà per le categorie interessate una spesa media annua di 1.200 euro tra canone mensile, annuale e la percentuale di commissione sull’incasso. Previsti anche problemi pratici per le persone che lavorano a domicilio, costrette a portare negli spostamenti il terminale Pos. La misura lascia in generale parecchie perplessità anche perchè chi non si munisce dell’apparecchio necessario per i pagamenti non rischia alcuna sanzione.


Pin It
latest video