Ita | Eng
lente

Messico, angeli denunciano femminicidio

Ragazzi come statue per le strade di Ciudad Juarez.
Vestiti da angeli per protestare contro il traffico di essere umani e la tragedia del femminicidio. E’ successo in Messico, a Ciudad Juarez, città  nota per le centinaia di donne scomparse o uccise a partire dal 1993. Con il corpo dipinto di vernice grigia e brillantini e muniti di grosse ali, giovani del gruppo cristiano-evangelico  “Messenger Angels” hanno occupato i principali incroci della città per attirare l’attenzione dei residenti. Come statue, i ragazzi sono rimasti a lungo immobili, impugnando cartelli con messaggi di denuncia. Dal 2010 allo scorso anno il numero di omicidi nella città del nord del Messico è sceso da 3075 a 483, tuttavia Ciudad Juarez resta una delle principali vie dei trafficanti di esseri umani verso gli Stati Uniti.


Pin It
latest video