Ita | Eng
lente

Napoli, rapina al supermercato: fermati due carabinieri

Durante il colpo e il successivo inseguimento ci sono stati nove feriti e un morto
Un morto e nove feriti in una mancata rapina ad un supermercato in provincia di Napoli per la quale sono stati sottoposti a fermo due Carabinieri in congedo. E’ successo a Ottaviano, dove si sono vissute scene da Far West con sparatorie fra la folla, inseguimenti e incidenti stradali. I due Carabinieri in forza al Battaglione Mestre, sono stati sospesi dal servizio. Entrambi sono feriti e piantonati in ospedale, perché sospettati di aver fatto parte del commando che ha assaltato il negozio. Da subito la loro ricostruzione dei fatti non ha convinto gli inquirenti. Al tentativo di rapina è seguita la sparatoria tra forze dell’ordine e malviventi e poi un inseguimento. L’auto dei banditi sarebbe uscita di strada sulla statale 268 tra Palma Campania ed Ottaviano provocando un incidente. A quel punto il cambio di mezzo e la fuga a bordo di un’ambulanza. I rapinatori sarebbero stati inseguiti anche dai proprietari del supermercato. Secondo quanto si apprende, tutti i ferimenti sono avvenuti proprio durante l’inseguimento. Al momento del fermo nei riguardi dei carabinieri sono stati ipotizzati i reati di rapina aggravata e tentativo di omicidio plurimo, ma dopo la morte di Pasquale Prisco figlio 28enne del proprietario del supermarket, è probabile che si aggiunga anche il reato di omicidio.


Pin It
latest video