Ita | Eng
lente

Oregon, la rabbia di Obama dopo la strage

Il killer avrebbe aperto il fuoco dopo aver chiesto agli studenti la loro fede religiosa

Sarebbe passato da una classe all’altra, chiedendo ad ogni studente la propria fede religiosa, poi avrebbe aperto il fuoco. Questo l’agghiacciante racconto di alcuni testimoni della sparatoria avvenuta giovedì all’Umpqua Community College di Roseburg, in Oregon. Il killer, Chris Harper Mercer, 26 anni, aveva con sè almeno quattro armi da fuoco, tre pistole e un fucile, quando è entrato nell’edificio. Vittime della sua follia 9 persone, una decina i feriti. L’assalitore sarebbe poi morto in uno scontro a fuoco con la polizia. “Le preghiere non bastano più, stragi del genere ormai sono routine – le parole piene di rabbia del presidente Barack Obama – siamo l’unico paese avanzato sulla Terra in cui accadono queste cose”. Il numero uno della Casa Bianca ha poi fatto un nuovo appello per cambiare le leggi che regolamentano la vendita di armi nel paese: “Per chi vuole fare del male a qualcuno non può essere così facile poter accedere ad un’arma”.


Pin It
latest video