Ita | Eng
lente

Tensione alta per il caso Grecia

La Ue, la Bce e il Fmi contestano la mancanza di collaborazione e trasparenza
Ancora tensione tra la Grecia e i creditori internazionali sul prestito ad Atene. “Sono preoccupato per la Grecia e non sono soddisfatto dei progressi degli ultimi giorni” dice il presidente della Commissione europea Juncker. “Rispetteremo gli accordi ma il paese deve tornare a respirare” afferma il premier greco Tsipras. La Ue, la Bce e il Fmi, sulla base delle informazioni limitate che hanno, pensano che il governo greco sarà in grado di sostenere i pagamenti solo per un altro paio di settimane e hanno esortato Atene a bloccare eventuali nuove misure legislative che potrebbero intaccare le finanze del paese. Ieri il Parlamento ellenico ha approvato gli aiuti alle famiglie più povere, giudicati sbagliati dall’Unione europea. Previsto un vertice questa sera a Bruxelles.


Pin It
latest video