Ita | Eng
lente

Uccisa con i due figli, confessa il marito

L’uomo crolla davanti ai militari

Ha sterminato la famiglia perché voleva essere libero: si era invaghito di una collega che non lo ricambiava, forse perché sposato. Ha confessato Carlo Lissi, fermato per l’omicidio della moglie 38enne Cristina Omes, uccisa con i due figli di 5 anni e 20 mesi sabato sera nella loro casa a Motta Visconti, nel Milanese. Voglio il massimo della pena, ha detto il 31enne torchiato dai carabinieri. Ha ucciso la donna colpendola alle spalle, non dopo una lite, ma dopo un rapporto intimo con lei. Poi ha assassinato anche i bambini. Infine, é andato a vedere la partita Italia Inghilterra in un pub. Al rientro, ha dato l’allarme. Ai militari ha fatto ritrovare l’arma del massacro, un coltello da cucina nascosta in un tombino.

 

 


Pin It
latest video